Primavera: tempo di incontri a bordo di un biolago / Piante, Fiori e Animali
Registrati al nostro magazine online. La registrazione è gratuita.
Password dimenticata? Recuperala subito.

Primavera: tempo di incontri a bordo di un biolago

lunedì 18 aprile 2016

Pochi lo sanno, ma ad amare alla follia biolaghi e piscine naturali non sono solo botanici incalliti, mamme attente alla qualità dell'acqua in cui sguazzano i loro neonati o bambini.

I fan più accaniti dell'acqua rigorosamente pura che caratterizza ecolaghi e biopiscine sono senza ombra di dubbio gli animali, che in breve tempo ne diventano frequentatori assidui, nelle ore diurne come in quelle notturne.

Inutile dire che la stagione più propizia per incontrarli mentre si abbeverano o giocano sul bordo del vostro lago naturale o della vostra ecopiscina è proprio la primavera, quando l'esplosione della natura li richiama alla vita e alla gioia di sperimentare esperienze all'aria aperta.

Ecco allora che facilmente vi imbatterete non solo nei vostri amici a quattro zampe (chi possiede un biolago o una biopiscina racconta che dopo un po' i cani non bevono più dalla ciotola ma rigorosamente dall'acqua pura del lago naturale!) ma anche in molti uccelli, alcuni dei quali mai visti prima e attirati esplicitamente dal rumore della sorgiva. Un richiamo che consente loro di ritrovare in questi specchi d'acqua un elemento naturale che stimola il loro istinto.

Ma non solo. C'è chi racconta addirittura che grazie al biolago ha visto tornare nel suo giardino animali che da tempo non vi facevano più capolino, come il signor Francesco che in questo video (“Il biolago nel parco secolare”) descrive la magia di ciò che ha potuto vedere con i suoi occhi, con l'arrivo di rane, libellule, e addirittura qualche falco.

Se poi avete il sangue dolce e temete l'arrivo della bella stagione per il comparire delle odiate zanzare, la scelta di biolaghi e ecopiscine è ciò che fa per voi. Le zanzare, infatti, stanno alla larga dall’ecolago: perché l'acqua in movimento non consente loro di deporre le uova e perché il biolaghetto attira i naturali predatori dell'insetto come, ad esempio, le già citate libellule.

Spesso, infine, durante l'inverno nei biolaghi e nelle eco piscine vanno a svernare i tritoni. Un esempio è il Triturus Cristatus Carnifex, il bellissimo tritone crestato: lo si vede bene soprattutto in primavera, quando si riproduce nelle acque del biolago. Poi - man mano che la temperatura dell'acqua sale - esce e va a cercare altri nascondigli sotto le roccie nei giardini. E' animale protetto che vive solo in acque purissime, senza inquinanti. E' quindi un bioindicatore della qualità dell'acqua della propria biopiscina oltre che, naturalmente, un ospite particolarmente gradito. E' bello vedere che trova rifugio nelle nostre biopiscine.

PHOTO GALLERY

COMMENTI

Registrati per inserire i commenti!
Oppure effettua il login se sei già registrato.

Vuoi maggiori informazioni sul

biolago?
Contattaci!