Biopiscine e piscine naturali in giardino: sicurezza per tutta la famiglia / Biolaghi, Acqua e Giardino
Registrati al nostro magazine online. La registrazione è gratuita.
Password dimenticata? Recuperala subito.

Biopiscine e piscine naturali in giardino: sicurezza per tutta la famiglia

martedì 14 gennaio 2014

Il biolago è un ambiente indicato per tutta la famiglia, dai più piccoli agli anziani, fino agli animali domestici che, in genere, sono i primi ad apprezzarne la naturalità e la qualità dell’acqua.

La depurazione e ossigenazione dell’acqua, tramite sistemi di fitodepurazione naturale e di pompaggio meccanico, garantisce la salubrità del biolaghetto. Del resto l’assenza di prodotti e trattamenti chimici, offre un’acqua dolce, non aggressiva come quella clorata delle piscine, decisamente adatta ai bambini e dai molti benefici (per citare solo i più evidenti e immediati, la morbidezza lasciata sulla pelle e sugli occhi dopo l’immersione e l’assenza di bruciore agli occhi).

La sicurezza dei bambini nei laghi naturali

Chiaramente la frequentazione del biolago da parte dei bambini richiede degli accorgimenti in termini di sicurezza e attenzione, che possono essere supportati da alcuni espedienti già in fase di progettazione. In previsione di piccoli bagnanti, infatti, una soluzione consigliata è quella di realizzare delle zone dedicate ai bambini, con quota dell’acqua più bassa, in genere intorno ai 40 cm. Meglio ancora è pensare a una vasca per i più piccoli, separata all’area di balneazione degli adulti, con accesso graduale. Un’altra particolare attenzione deve essere posta nella gestione della biopiscina per bambini. Il fondo del lago naturale, infatti, proprio in quanto tale, tende a essere più scivoloso rispetto a quello di una normale piscina. Dove l’acqua è alta e, quindi, sostiene, ciò non rappresenta un problema. Diverso è nella biovasca dei bambini, dove il livello dell’acqua è più basso e la vischiosità del fondo può costituire un rischio sia per i piccoli, sia per l’adulto che entra. È quindi molto importante osservare una costante pulizia del fondale della zona dedicata ai più piccoli o pensare a soluzioni antiscivolo, per esempio in legno, così da non alterare la naturalità dell’ambiente.

La biopiscina per bambini. E l’estetica naturale?

Sicuramente la vasca dedicata ai bambini, in termini estetici e di resa naturale, non costituisce un valore aggiunto per il biolago. Posto che, però, la sicurezza dei piccoli bagnanti è fondamentale, è altrettanto vero che, progettata in modo corretto, la zona dei piccoli può essere convertita, una volta che questi saranno cresciuti, in una vasca per ninfee. In questo caso quella che era una necessità diventa un plus ornamentale di grande appeal.

Resta il fatto che, in termini di sicurezza, la prima regola è forse anche la più semplice: insegnare ai bambini a nuotare. Fondamentale!

PHOTO GALLERY

COMMENTI

Registrati per inserire i commenti!
Oppure effettua il login se sei già registrato.

Vuoi maggiori informazioni sul

biolago?
Contattaci!