Primavera: la stagione migliore per creare o preparare biolaghi e ecopiscine / Biolaghi, Acqua e Giardino
Registrati al nostro magazine online. La registrazione è gratuita.
Password dimenticata? Recuperala subito.

Primavera: la stagione migliore per creare o preparare biolaghi e ecopiscine

martedì 17 aprile 2018

Dopo un lungo e freddo inverno, la primavera – seppure con qualche bizzarria – fa capolino all'orizzonte, con i suoi profumi e la meravigliosa miscellanea dei suoi colori. Che cosa può esserci di meglio, allora, di sedersi nel verde ad ammirarla, magari con i piedi a mollo?

La primavera, infatti, è il momento migliore per pensare a dar vita ad una biopiscina o ad un biolago nel proprio giardino o – se ci avete già pensato – per prepararli alla stagione che li attende. Ecco qualche consiglio pratico.

Se avete già una biopiscina o un biolago: questo è il momento delle cosiddette “pulizie di primavera”.

Cosa fare? Innanzi tutto aspirate le impurità depositatesi nel corso dell’inverno sul fondo di biolaghetti e piscine naturali. Poi riavviate e/o controllate le pompe a risparmio energetico, come pure devono essere sottoposti a verifica gli skimmer i filtri e i vari giochi d’acqua. Infine le piante: all'arrivo della bella stagione vanno posizionate se necessario quelle nuove e devono essere concimate – con prodotti specifici – quelle già presenti. Fatto questo, potrete cominciare a godervi lo spettacolo della fioritura del vostro lago naturale o della vostra biopiscina!

Se un lago naturale o una biopiscina sono invece ancora un sogno: ricordate che non servono anni per poter godere della magia di questi microcosmi di biodiversità!

Contrariamente a quanto si pensa, infatti, per un biolago che misura intorno ai 100/120 metri quadrati (ideale per una famiglia di 8/12 persone) bastano una ventina di giorni per la realizzazione della struttura e dell'impianto, cui vanno aggiunte 3 o 4 settimane per l'avvio delle attività di purificazione dell'acqua tramite il filtro biologico. La tempistica si allunga leggermente per le biopiscine che necessitano di qualche giorno in più (all'incirca 1 mese) per la realizzazione della struttura. Anche in questo caso, però, bastano poi poche settimane per vedere l'impianto naturale entrare a regime e consentire di godersi un bagno all'insegno di purezza e ecocompatibilità. Inutile dire che con il tempo il vostro biolago e la vostra piscina naturale acquisiranno fascino e magia grazie alla crescita e proliferazione delle piante acquatiche deposte.

PHOTO GALLERY

COMMENTI

Registrati per inserire i commenti!
Oppure effettua il login se sei già registrato.

Vuoi maggiori informazioni sul

biolago?
Contattaci!